Il muscolo psoas , ponte tra Cielo e Terra

Il muscolo psoas è una sorte di ponte, unico punto di contatto che tiene unite le gambe alla colonna vertebrale. E’ molto spesso, lungo e composto da due parti: il grande psoas ed il muscolo iliaco che unendosi formano letteralmente il muscolo ileopsoas che avvolge il femore fissandolo al tronco. Il primo dei due muscoli ha origine dalle ultime vertebre della colonna, per la precisione le 4 lombari e l’ultima toracica; all’altezza della fossa iliaca (si può sentire al tatto visto che si trova tra le creste iliache, quelle ossa che sporgono tra ombelico ed inguine) incontrano i fasci del muscolo iliaco.

Fisiologicamente è in stretta comunicazione, vista la sua estensione e posizione, con il diaframma e con il sistema nervoso centrale; con il primo è collegato grazie al tessuto connettivo mentre con il secondo grazie alla sua interferenza con la zona lombare della colonna vertebrale, dentro la quale scorrono come un fiume i gangli spinali. Questo articolo è una delle innumerevoli prove di perché faccia bene camminare, dei suoi effetti benefici per la respirazione, per la riduzione dello stress, per la digestione, per la stimolazione del buon umore.

In Riflessologia Olistica come abbiamo visto nell’articolo sulle contratture, i muscoli sono strettamente connessi all’Elemento Legno, influenzato e che influenza a sua volta l’emozione della Rabbia.
La Rabbia è la scintilla di energia che attiva tutti i movimenti fisiologici del nostro corpo che permettono la vita: il parto, la respirazione, la digestione, la peristalsi, il movimento meccanico di muscoli ed articolazioni, tendini e nervi.

Massaggio consigliato (clicca qui)

Prodotto consigliato (clicca qui)

Leggi articolo completo (clicca qui)

PRENOTA QUI
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: