Quali sono le cause e i rimedi per l’alluce valgo?

 

L’alluce, come il pollice, è composto da due falangi, ma non possiede il movimento dell’opposizione rispetto alle altre dita (la cosiddetta opponibilità), trovandosi sullo stesso piano orizzontale. L’alluce lavora in tandem con il mignolo (in Riflessologia Olistica detto “mellino”) per calcolare durante il movimento, equilibrio, bilanciamento dei pesi, spostamenti, cambi di terreno e di velocità.

La valgia, detta in gergo “cipolla”, è una deformazione delle falangi dell’alluce, che non rimanendo più in asse con le ossa metatarsali, cominciano il loro percorso verso l’esterno del piede (direzione-mellino per orientarci meglio). siamo in presenza di alluce valgo e con il passare degli anni la “cipolla” aumenterà di spessore, causando fortissimi disagi e dolori alle ossa, ai tendini, ai legamenti del piede affetto, ma anche all’altro piede “sano”, che cercherà di ristabilire l’equilibrio, caricandosi di pesi non suoi.

Nella maggior parte dei casi la medicina classica agisce con l’asportazione della cipolla e con l’innesto di una piastra metallica accanto alle ossa per evitare il suo riformarsi; la cipolla viene ritenuta la causa del dolore, lasciando cadere nel dimenticatoio la preziosità del segnale che porta con sé.

In Riflessologia Olistica la valgia è legata ad eccessi di preoccupazione: per gli altri, per il futuro, per il lavoro, per la famiglia, per ciò che pensano gli altri.

Massaggio Consigliato (clicca qui)

Prodotto Consigliato (clicca qui)

Leggi articolo completo (clicca qui)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: